Via alle iscrizioni per il Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea

Scientificamente si chiama FoodMeD.Com, ma il nome per esteso del Master di I Livello allestito dal Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente èComunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea. E attualmente è l’unico in Puglia, nell’ambito del proprio target didattico-formativo. L’obiettivo principale, tuttavia non esclusivo, del Master FoodMeD.Com è «fornire gli strumenti necessari a costruire una figura professionale qualificata nell’ambito della comunicazione eno-gastronomica». In particolare i traguardi formativi specifici che si pone il Master FoodMeD.Com sono quelli di «utilizzare professionalmente gli strumenti della comunicazione on/off line per promuovere/valorizzare l’alimentazione sostenibile e la Dieta Mediterranea; favorire la maggiore e migliore competitività del sistema agroalimentare territoriale/nazionale; formare professionisti/esperti capaci di promuovere/valorizzare identità/peculiarità agroalimentari/territoriali/culturali», mentre nell’ambito occupazionale il Master FoodMeD.Com preparerà i partecipanti a ricoprire questi profili professionali: «esperto in valorizzazione e promozione della Dieta Mediterranea; esperto in valorizzazione e promozione del Made in Italy; esperto in valorizzazione e promozione della sostenibilità delle produzioni e trasformazioni agro-alimentari; storyteller dell’alimentazione; placeteller del territorio; content manager per l’editoria enogastronomica; event manager enogastronomico; addetto stampa food&wine; esperto pubbliche relazioni food&wine; social media manager food&wine; blogger/influencer food&wine». Il Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea avrà durata annuale, per un totale di 1500 ore corrispondenti a 60 CFU (Crediti formativi universitari). Le domande di ammissione devono essere depositate on line attraverso una procedura guidata (qui) entro il 5 aprile p.v.. Il Master sarà ritenuto formalmente ed economicamente sostenibile con un minimo di 20 iscrizioni (costo di 2500 euro), fino a un massimo di 50 partecipanti. Previste lezioni teoriche, esercitazioni e stage presso aziende leader nel settore, ma soprattutto la formazione scientifica e socio-economica in uno dei settori – quello del food&wine, per l’appunto – in cui improvvisazione e mistificazione della realtà hanno causato molti più danni che in altri settori. «Ci siamo resi conto di questa lacuna – sostiene la prof.ssa Maria Rosaria Corbo, associato di Microbiologia agraria e responsabile scientifica del Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea – e abbiamo cercato di porvi rimedio, con i mezzi scientifici e tecnologici di cui dispone un’università. Ci avvarremo di molti partner, sia pubblici che privati, per l’espletamento di discipline che non siamo attrezzati a somministrare né da un punto di vista didattico né da un punto di vista meramente organizzativo. Ma, alla fine metteremo i nostri corsisti nelle condizioni di poter comunicare l’alimentazione in maniera finalmente consapevole, non dotta e raffinata ma giustificata e opportuna. Una divulgazione consapevole, informata per l’appunto. Una comunicazione che, secondo noi, mancava: perché si va dalla scienza più esasperata alla totale mancanza di informazioni, ad esempio, sulla provenienza o sulla etichettatura dei prodotti e degli alimenti di cui ci nutriamo ogni giorno. Siamo sicuri di saperli distinguere? E di saperci difendere quando ci “spacciano” una cosa per un’altra? Questo Master insegnerà, ai professionisti dell’alimentazione e non solo, come si comunica la loro disciplina, come se ne trasferiscono i concetti basilari e quelli più complessi anche a chi vorrebbe saperne di più». Come anticipato, il Master prevede una quota di iscrizione di 2.500 euro da versare in due rate: la prima di 1.516 (1.500 + 16 per la marca da bollo assolta in maniera virtuale) all’atto dell’iscrizione (che va perfezionata entro il 19 aprile p.v.); la seconda ratadi 1.000 euro va versata, invece, entro il 31 luglio p.v.. Tra i partner istituzionali del Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea ci saranno l’Asl Foggia, l’Associazione per la Dieta MediterraneaAncel Keys Pioppi e il Club per l’Unesco (rapporti e ruoli saranno formalizzati non appena sarà raggiunto il numero minimo delle 20 iscrizioni e, quindi, il Master partirà ufficialmente), ma anche partner privati come la Granoro ed altre importanti aziende del settore (presso cui si svolgeranno alcuni dei tirocini previsti dal Master).

 

 

https://www.unifg.it/postlaurea/master/comunicazione-dellalimentazione-sostenibile-e-della-dieta-mediterranea-foodmedcom

Condividi sui Social!