Un altro candidato per il M5S: dopo Quarato, ecco Bacchelli

Adesso al tavolo della Casaleggio ci sono due proposte da Foggia: quella di Giovanni Quarato e quella del geologo Francesco Bacchelli. E mentre Laura Castelli, impegnata nel tour di Capitanata, parla di reddito di cittadinanza e quota 100 – ed esclude la possibilità di alleanze su Foggia – la notizia è lontana dall’Altrocinema Cicolella, dove il viceministro ha incontrato i simpatizzanti.

L’arrivo di Bacchelli  nella rosa dei papabili candidati sindaci segue quanto disposto dal regolamento del Movimento, che prevede la possibilità di candidarsi ad ogni cittadino in grado di mettere su una lista: adesso sarà Rousseau, la piattaforma grillina, a decidere e certificare quale dei due, tra Quarato e Bacchelli, sarà la guida della flotta pentastellate alle amministrative di maggio.

Il destino dei due aspiranti sindaco si era già incrociato il mese scorso, quando il meetup unito foggiano era stato chiamato a scegliere chi, tra i contendenti, potesse incarnare al meglio i valori grillini.

“Considerato che solo dopo aver ricevuto la certificazione della lista il candidato sindaco designato potrà sentirsi autorizzato ad usare il nome e il simbolo del Movimento 5 Stelle ed avvalersi dell’aiuto rappresentativo e divulgativo dei portavoce”, premette Bacchelli, “comunico a tutti i cittadini foggiani iscritti al M5S di propormi come candidato sindaco del Comune di Foggia con la redazione di una propria lista sulla piattaforma Rousseau”.

“La Lista da completare ed a disposizione dei tanti iscritti al M5S che volessero proporsi come candidati consiglieri al Comune di Foggia è disponibile ad accogliere tutti coloro che ne volessero far parte e condividere il progetto di rinascita della Città di Foggia”, conclude il grillino.

Michele Cirulli

 

 

 

Condividi sui Social!