Treno-tram Foggia-Manfredonia, Giannini: “Non si farà più ma rimoduleremo i 50 milioni stanziati”

Il piano di razionalizzazione del trasporto pubblico locale che la Regione sta mettendo a punto, prevede il taglio di 1,8 milioni di chilometri in Capitanata (1,5 milioni sul trasporto urbano). I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil chiedono la salvaguardia dei posti di lavoro di autisti e manutentori che per effetto dei tagli potrebbero perdere il lavoro, si parla di una trentina di unità. La Regione ha stanziato 23 milioni per coprire i costi fino al 2021, i sindacati chiedono che si vada oltre. L’assessore Giannini: «Rinunciamo al treno-tram Foggia-Manfredonia, ma i 50 milioni già disponibili saranno rimodulati». E’ la sintesi di un approfondito articolo firmata da Massimo Levantaci e pubblicato sull’edizione odierna de La Gazzetta del Mezzogiorno- Edizione di Capitanata.  Sulla stessa pagina c’è un’intervista all’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Giannini che a proposito del treno-tram Foggia-Manfredonia, aggiunge: “Non credo proprio che si realizzerà quella linea, la tecnologia individuata non è stata ancora omologata nel nostro Paese mentre viene applicata in Francia. Comunque troveremo il modo per rimodulare quei 50 milioni”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi sui Social!