Sarà Pippo Cavaliere il candidato sindaco del centrosinistra

Sarà Pippo Cavaliere il candidato sindaco del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative di Foggia. La notizia trapela dopo l’ultimo vertice che si è tenuto nel pomeriggio, al quale hanno partecipato tutte le forze politiche che compongono la coalizione.

L’okay della coalizione. I nove partiti hanno così deciso di optare per il presidente dell’associazione Buon Samaritano: Articolo 1, Capitanata Civica, Destinazione Italia, Italia in Comune, Partito Democratico, Partito Socialista Italiano, Puglia Popolare, Socialismo Dauno e Verdi hanno trovato una convergenza sul nome di Pippo Cavaliere e nelle prossime ore è attesa una nota ufficiale che servirà a sancire in maniera definitiva l’accordo. Vinte le resistenze di una parte della sinistra, che invece avrebbe voluto il nome del presidente ACLI Antonio Russo.

L’addio di Porreca. La strada per l’avanza di Cavaliere è stata subito in discesa dopo il ritiro della candidatura del numero uno di Camera di Commercio, Fabio Porreca, che nel fine settimana ha annunciato la sua indisponibilità a guidare il centrosinistra alle prossime amministrative. Una decisione che, però, si tinge di giallo dato che lo stesso Porreca aveva espresso la volontà di rappresentare la coalizione nella corsa alle amministrative.

La benedizione di Emiliano. Nel pomeriggio di lunedì, il governatore della Puglia Michele Emiliano è arrivato a Foggia per parlare dell’aeroporto Gino Lisa. Prima di partire per Roma, però, il presidente della Regione ha avuto un faccia a faccia di pochi minuti con Cavaliere, giunto presso lo scalo aeroportuale con il gotha del centrosinistra foggiano. Pochi minuti di colloquio privato, verosimilmente diventati una sorta di “benedizione”. Dopo qualche ora, difatti, nella sede di via Matteotti, Cavaliere è stato incoronato candidato sindaco.

L’avallo dei civici. Già in mattinata l’assessore regionale Leo Di Gioia aveva dato il suo assenso alla candidatura di Pippo Cavaliere, ritenuto “uomo di alto profilo”. Figura che avrebbe potuto guidare una “larga coalizione, non solo di sinistra”, ha tenuto a sottolineare il titolare della delega all’agricoltura pugliese.

Michele Cirulli

 

 

 

 

Condividi sui Social!