Quasi 4 milioni dalla SNAI per la Scuola dei Monti Dauni: bonus per insegnanti e studenti

Inizia a prendere piede la Strategia Nazionale Aree Interne Monti Dauni, approvata e improntata alla combinazione di azioni che possano garantire lo sviluppo locale e il rafforzamento di servizi essenziali di cittadinanza – quali la sanità, i trasporti e l’istruzione . Questa mattina è stato illustrato il progetto della Scuola dei Monti Dauni che ben presto potrebbe diventare una eccellenza al pari degli altri istituti presenti nel resto della provincia. Grazie alla SNAI Monti Dauni sono stati investiti 3 milioni e 700 mila euro solo per l’Istituto che comprenderà diverse scuole di Accadia, Panni, Deliceto, Troia e Bovino: L’IPSIA per Manutenzione e assistenza tecnica di impianti di Bovino (98 sede coord. del Pacinotti di Foggia), il Liceo scientifico di Bovino (73 sez. staccata del ”Lanza – Perugini” di Foggia), Lice scientifico di Accadia (104 sez. stacc. del L. S. “Marconi” di Foggia); l’ IPSIA Settore Servizi Commerciali di Deliceto (47, sede coord. dell’I. P. “Olivetti” di Ortanova); l’Istituto tecnico Amministrazione, Finanza e marketing di Troia (49, sez. coordinata dell’I.I.S.S. “Giannone-Masi” di Foggia) e l’IT Agr. Settore Agroalimentare e Agroindustria di Troia (0, attivo dall’a.s. 2017/18), per complessivi 371 studenti nelle 5 sedi d’ora in poi unificate sotto un’unica dirigenza a Bovino. Per completare il riassetto della scuola secondaria di II grado, nascerà a Pietramontecorvino – una prima classe dell’Istituto tecnico Amministrazione Finanza e Marketing con specializzazione sul Turismo che qualifichi operatori delle attività turistiche.

Al fine di ridurre il turn-over dei docenti sarà favorita la residenzialità degli stessi attraverso la stipula di particolari convenzioni tra gli enti locali e società esercenti dell’Area (es. aziende di trasporto pubblico locale, strutture ricettive e imprese di ristorazione) con l’obiettivo di permettere ai docenti di usufruire di un contributo sui costi relativi ai seguenti servizi.

L’utilizzo del sistema di ticket-service sarà effettuato nel rispetto della normativa vigente in materia di mobilità dei docenti, non configurandosi, perciò, come retribuzione accessoria, bensì sotto forma di titoli di pagamento a importo predefinito (buoni acquisto), assegnati ed erogati dagli Enti Locali fino ad un massimo di Euro 2.000,00 pro capite annue per la durata della strategia. Il progetto è stato illustrato nel corso di una conferenza che si è svolta a Bovino alla presenza del direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Anna Cammalleri, del coordinatore della Strategia Aree Interne Monti Dauni, Michele Dedda, del presidente del GAL Meridaunia, Alberto Casoria, del responsabile tecnico dell’USR Puglia, Antonio D’Itollo e di alcuni sindaci del comprensorio.

Saverio Serlenga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi sui Social!