Il Gruppo Salatto apre le porte all’Alternanza Scuola-Lavoro

Stabilire un rapporto solido con l’area territoriale in cui opera è una delle priorità di un’azienda chiamata a superare la visione dell’impresa come esclusivo spazio fisico del lavoro dandosi, di conseguenza, l’opportunità di essere riconosciuta come comunità privilegiata dove sviluppare conoscenze. Sulla base di questa concezione, il Gruppo Salatto ha aperto le porte dei suoi rami d’azienda – la sanità e l’informazione – agli studenti degli Istituti di Capitanata. L’occasione è stata l’Alternanza Scuola Lavoro, la modalità didattica innovativa nata con La Buona Scuola. E per consentire ai giovani di fare scelte consapevoli e offrire una dimensione educativa ‘rivoluzionaria’ per entrare nel mondo del lavoro, il Gruppo Salatto ha creato una sinergia tra le sue figure professionali e gli studenti.
Le classi di terzo superiore dell’Einstein di Cerignola e di quarto liceo del Volta di Foggia sono state ospitate, così, negli ambienti della Casa di Cura ‘Villa Igea’ e negli studi televisivi di Teleblu di Foggia e al Centro Medico di Riabilitazione Vita di Cerignola.
L’orientamento è una delle fasi più delicate del progetto ma l’ingresso nel mondo del lavoro rappresenta un’occasione di crescita fondamentale. E così, le due strutture sanitarie – con il supporto dell’Università di Foggia – hanno sviluppato i criteri del progetto “ customer satisfaction” , letteralmente, la soddisfazione del cliente.
L’ingresso negli studi di via del Feudo d’Ascoli ha rappresentato per gli studenti un luogo educativo innovativo, una sorgente culturale. La possibilità di confrontarsi con gli strumenti del giornalista ha fornito ai ragazzi un concreto rapporto con la realtà che si è misurata attraverso la delicata esperienza delle telecamere.

Condividi sui Social!