Franco Cuttano espulso dal Meetup 5 Stelle

È stata fatale, per Franco Cuttano, referente del Comitato Pro Iriip, l’intervista rilasciata a Teleblu (nel programma Press) sui Campi Diomedei. Ieri sera, nel secondo round di un incontro già svoltosi lo scorso 7 dicembre, il meetup ha deliberato l’espulsione del suo attivista storico che, pubblicamente, in un faccia a faccia televisivo col senatore Marco Pellegrini, aveva sostenuto di essere la vera “voce del movimento”.

La frattura tra Cuttano e il M5S si è consumata sull’affaire Campi Diomedei: il comitato Pro Iriip ha spinto per lo stop ai lavori, mentre i pentastellati hanno adottato una posizione più morbida, ritenendo comunque utile quell’opera e sottraendosi ad ogni accusa di aver boicottato il provvedimento. Una posizione, quella del movimento, che Cuttano non ha gradito e da attivista della prima ora ha bollato come un vero e proprio passo indietro rispetto alle battaglie passate.

I grillini hanno scandagliato tutte le dichiarazioni di Cuttano, da cui – a loro dire – sarebbero emerse violazioni del regolamento pentastellato. Così l’assemblea ha deciso per l’espulsione, anche per evitare di innescare precedenti pericolosi, soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative.

Assente il parlamentare Giorgio Lovecchio, che era parso sostenere – seppur indirettamente- le posizioni del Comitato Pro Iriip di Cuttano ed indicato da Vittorio Sgarbi come il vero ispiratore del “pressing” per bloccare i lavori sui Campi Diomedei.

Michele Cirulli

 

 

 

Condividi sui Social!