Domenica 3 marzo le primarie del Partito Democratico

Domenica 3 marzo si vota per l’elezione del segretario nazionale del Partito Democratico, e si chiude una lunga fase di transizione per il principale partito del centrosinistra. Tre i candidati, con liste ben distinte, nessuna direttamente riconducibile all’ex premier Matteo Renzi: Roberto Giachetti, Maurizio Martina e Nicola Zingaretti. I seggi saranno aperti dalle 8 alle 20, e a Foggia saranno allestiti presso l’Opera Pia Scillitani (via Scillitani, 17). Altri 39 verranno allestiti nei principali comuni della provincia di Foggia.

Per il segretario cittadino del PD Davide Emanuele si tratta di “un appuntamento fondamentale con i nostri iscritti, elettori e simpatizzanti, per ricostruire connessioni politiche e civiche con la comunità in cui viviamo e operiamo. E’ un momento delicato e complesso della vita comunitaria foggiana e nazionale. E’ percepibile un ritorno di fiducia nei confronti del PD e del centrosinistra, motivato dagli errori, alcuni disastrosi, commessi dal governo a trazione leghista e determinato dalla nostra sempre più esplicita volontà di rafforzare tanto l’azione politica di contrasto al populismo e al sovranismo, che quella di costruzione di un’offerta politica e di governo diversa e migliore”. “A Foggia –continua Emanuele- siamo alla vigilia delle elezioni amministrative e dobbiamo moltiplicare i nostri sforzi per far emergere la città dal malgoverno del centrodestra ed affermare visioni e contenuti del programma amministrativo che stiamo elaborando insieme alle forze politiche e civiche, ai movimenti e alle organizzazioni che si riconoscono nella candidatura di Pippo Cavaliere”.

“La partecipazione ampia alle primarie del 3 marzo è, dunque, fondamentale per definire la leadership nazionale del Partito Democratico, rafforzare l’azione politica del PD ad ogni livello e avviare nel migliore dei modi la lunga e appassionante campagna elettorale per Foggia e l’Europa”, la sua conclusione.

 

 

Condividi sui Social!