ASI di Foggia ferma!

Con l’azzeramento degli organi statutari l’ASI di Foggia si è di fatto fermata. I dipendenti non percepiscono gli stipendi da due mesi. Si attende l’arrivo del commissario nominato dalla Giunta della Regione PUGLIA nella persona dell’ex commissario prefettizio del Comune di Brindisi Santi Giuffrè  in modo da avviare immediatamente  l’ordinaria oltre che la  straordinaria amministrazione arrivando in tempi brevi alla ricostituzione degli organismi societari previsti dallo Statuto.   Nel frattempo, l’ex presidente del Consorzio, Angelo Riccardi, dopo i ricorsi respinti  sia al TAR che al Consiglio di Stato, avanzerà richiesta di fissazione udienza per la discussione e giudizio di merito al Consiglio di Stato, mentre quattro componenti dell’assemblea (Zingariello, Rignanese, Nunno e Rotice) hanno prodotto ricorso al TAR contro il responsabile dell’anticorruzione,  Michelangelo Marseglia, chiedendo l’annullamento della determina con la quale sono state comminate le sanzioni previste dall’art. 18 e tra queste la sospensione e divieto per tre mesi  di conferire incarichi di loro competenza nell’Assemblea dell’ASI .

Ma nonostante la fase di stallo che dura da troppo tempo, i progetti vanno  avanti. Lo studio di fattibilità economico della piattaforma logistica di Incoronata è all’esame del Nucleo di valutazione; la procedura negoziata attivata lo scorso dicembre  è in dirittura di arrivo e a breve si conosceranno gli interventi ammessi a finanziamento. Intanto, nell’ambito del CIS Capitanata la Cabina di regia coordinata dal presidente della Provincia, Nicola Gatta, ha già definito e stabilito le priorità e tra queste,  le opere e gli interventi da eseguire nelle aree  industriali:  sei interventi sono previsti nell’agglomerato industriale di Foggia, tre in quello di Ascoli Satriano, e uno ciascuno nelle zone industriali di Lucera, Monte Sant’Angelo, San Severo e Cerignola per un importo complessivo di quasi 45 milioni di euro. Sono infine in fase di completamento le opere di realizzazione del fascio ferroviario di presa e consegna.  In esecuzione l’intervento di messa in sicurezza    dell’area industriale di Incoronata con la realizzazione e completamento del sistema di video sorveglianza e presidio dell’area dell’importo di 2, 2 milioni di euro nell’ambito dei PON sicurezza del Ministero dell’Interno.

Saverio Serlenga

 

Condividi sui Social!