Amministrative, Porreca: “Io come candidato? Sono indisponibile”

Non rilascia dichiarazioni ufficiali, ma conferma la sua indisponibilità a candidarsi a sindaco in quota centrosinistra. Fabio Porreca, contattato telefonicamente dal tgBlu, premette che “così come non ho rilasciato dicharazioni in precedenza, non le rilascerò in futuro”, ma al contempo annuncia che comunque non sarà della partita.

“Motivi personali” è l’unica frase che rilascia alla stampa e che non riesce, però, a diradare i dubbi sul perchè il suo nome, dato quasi per scontato, sia repentinamente tramontato in favore – forse – di Pippo Cavaliere.

Le ricostruzioni susseguitesi in queste ore sono tra le più disparate. Dai problemi legati alla successione in Camera di Commercio a quella che sarebbe stata definita “una fuga in avanti” in occasione dell’incontro con l’associazione Polis; dalle richieste di avere mani libere su giunta e candidature in lista, considerate inaccettabili dagli alleati, alla strada sbarrata da alcuni partner di coalizione, rimane ancora da decifrare il diniego che – di fatto – spalanca le porte all’avanzata di Pippo Cavaliere a rappresentante del centrosinistra unito.

Nel frattempo il vertice della coalizione, fissato per ieri, è saltato. E tra gli outsider riemerge il nome di Antonio Russo, presidente ACLI, anche se ormai pare fatta per il presidente della Fondazione Buon Samaritano.

Michele Cirulli

 

 

 

Condividi sui Social!