Amministrative, nel PD spunta l’idea Porreca

Dopo aver messo in cassaforte il secondo mandato alla Camera di commercio, per Fabio Porreca si apre la strada della politica. Non c’è soltanto il corteggiamento datato del Movimento 5 Stelle, che risale ai tempi della frattura nel consorzio Asi col sindaco Riccardi, ma adesso anche il Partito Democratico sarebbe in pressing sul numero uno di camera di commercio.

L’idea tra i dem è quella di allargare a nuovi mondi, in attesa che l’assessore regionale Leo Di Gioia sciolga le riserve sul proprio futuro da candidato sindaco. Pescare dal mondo della società civile e delle istituzioni, come già successo con Orazio Ciliberti, con Gianni Mongelli o con lo stesso Augusto Marasco: è questa la linea del partito democratico foggiano per le amministrative 2019. Apparentemente il centrodestra sembra in vantaggio, ma le lacerazioni interne aprono nuove chances, soprattutto dopo il mandato di Landella, spesso caratterizzato da litigi e divisioni.

Non ci sono soltanto i nomi di Porreca e Di Gioia nel centrosinistra. Perché anche Augusto Marasco, proprio attraverso il TgBlu, aveva offerto la sua disponibilità a candidarsi rinnovando la sua sfida a Franco Landella. Tra i nomi circola anche quello di Colomba Mongiello, per una candidatura in rosa di discontinuità. Porreca ha preso tempo per pensarci. Così come Di Gioia. Il centrosinistra però inizia a scaldare i motori per le amministrative 2019.

Michele Cirulli

 

 

Condividi sui Social!