Amiu Puglia, basta polemiche chiediamo sicurezza lavorativa: il sindacato UGL scrive a Landella

 

Alla luce di quanto accaduto relativamente alla mancata aggiudicazione, da parte di Amiu Puglia spa, della gara per l’acquisizione della sede aziendale di Corso del Mezzogiorno – Foggia, la Scrivente O.S. UGL – IA prende le distanze da qualsiasi polemica sorta attorno alla vicenda, in questi giorni, e chiede all’Amministrazione Comunale, come già sollecitato più volte, una pronta definizione del Contratto di Servizio con Amiu Puglia spa.

 

Ciò perché, a prescindere da qualsiasi definizione sulla prossima ubicazione della sede di Amiu Foggia, innanzitutto ritiene che sia necessario, a distanza di quasi cinque anni dall’affidamento temporaneo del servizio dei rifiuti alla Amiu di Bari, consolidare il rapporto di lavoro di tutti i dipendenti con l’Azienda Amiu Puglia spa, per uscire da una situazione di precariato che ha portato solo disagi alle maestranze ed alla cittadinanza tutta, a cui bisogna invece assicurare un servizio più soddisfacente; dal decoro urbano (cassonetti) all’implementazione dei servizi di differenziata e trattamento e smaltimento rifiuti indifferenziati.

 

Il Sindaco Landella ha più volte rinviato gli incontri già fissati con la scrivente O.S. UGL-IA per discutere dell’affidamento del servizio rifiuti a Foggia e altre questioni aziendali. Questi rinvii pare fossero sempre dovuti ad altri “impegni istituzionali”.

 

Adesso basta. L’Amministrazione Comunale di Foggia deve uscire allo scoperto e far capire alla cittadinanza in primis e poi ai lavoratori del comparto rifiuti quali sono le sue intenzioni sulla materia dell’igiene ambientale a Foggia.

 

In mancanza di risposte, saranno attuate tutte le forme di rimostranze possibili, anche al di fuori dei limiti consentiti, e ci scusiamo anticipatamente con la cittadinanza per eventuali disagi che da ciò dovessero derivare.

Condividi sui Social!