15 punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato. Ma il Foggia resta in B

Un sospiro di sollievo, dopo due settimane di vera e propria angoscia per la società e i tifosi del Foggia Calcio, e la richiesta di retrocessione diretta in Lega Pro avanzata dalla Procura federale. Questa mattina è arrivata finalmente la sentenza di primo grado del Tribunale federale nazionale, e anche se è arrivata una stangata, quindici punti di penalizzazione, l’handicap è da scontare nel prossimo campionato, mantenendo così la categoria. Per quanto riguarda il fronte societario, confermate invece l’inibizione per cinque anni per Fedele Sannella e Massimo Curci, e per quattro anni per Nicola Curci e Francesco Sannella. Assolti l’ex presidente Lucio Fares e l’avvocato Gianluca Ursitti. Tre mesi di squalifica per l’ex allenatore rossonero Roberto De Zerbi (attualmente al Sassuolo), e due mesi per l’ex direttore sportivo Beppe Di Bari. Da due a quattro giornate le squalificate per i calciatori coinvolti. Ma siamo soltanto al primo grado di giudizio: scontato appare il ricorso sia della stessa Procura, che della società rossonera, alla ricerca di uno sconto sulla pesante penalizzazione, che dei tesserati coinvolti.

Claudio Botta

Condividi sui Social!